Sala Prove – IPM FORNELLI 2018/19

IPM "N. Fornelli" - Bari dal 12/12/2018 al 14/12/2018 20.30

AREA TEATRALE INTERNA Sala Prove – IPM FORNELLI 2018/19

Ministero della Giustizia – Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità
Istituto Penale per i Minorenni “N.Fornelli - Bari
Teatri di Bari/Teatro Kismet OperA
Compagnia CasaTeatro” – Bari

RITORNO ALL’ ORIGINE – PRIMO STUDIO

Nel 1997, a partire da un protocollo di intesa tra Ministero Della Giustizia e Ente Teatrale Italiano, è stato
affidata al Teatro Kismet OperA la realizzazione di un laboratorio teatrale per i giovani detenuti dell’Istituto
Penale per i Minorenni “N. Fornelli” di Bari. Con la direzione di Lello Tedeschi, drammaturgo, regista e
formatore teatrale, e con la partecipazione della Compagnia CasaTeatro diretta da Piera Del Giudice, che vi
innesta il proprio lavoro artistico e produttivo, questa attività ha generato nell’Istituto uno spazio teatrale

professionale denominato Sala Prove, un vero e proprio teatro attrezzato per settanta spettatori, spazio
pubblico di formazione, ricerca, produzione e programmazione teatrale dedicato a tutti, interni e esterni,
ormai esemplare nel panorama nazionale. In questi vent’anni sono stati prodotti venti spettacoli, con
detenuti-attori e non, alcuni dei quali proposti in festival e stagioni teatrali nazionali, e numerosi sono gli
spettacoli e eventi pubblici programmati, per spettatori che si contano a migliaia.
Vero e proprio vivaio professionale di arte scenica, la Sala Prove si propone questa stagione con una nuova
denominazione del proprio progetto: Area Teatrale Interna. Un nuovo nome e in prospettiva, in una visione
triennale, la creazione di una comunità artistica, tecnica, educativa e organizzativa professionale stabile,
composta da giovani detenuti e non, per produrre spettacoli professionali e distribuirli nei circuiti nazionali,
realizzare e curare la programmazione culturale multidisciplinare pubblica degli spazi, promuovere attività
formative – artistiche, organizzative, educative – in rete con gli Istituti Scolastici della città e l’Università.

Un progetto in progress, dunque, di cui la stagione 2018/19 è il primo movimento, intitolato Ritorno
all’origine. Lo spazio apre al pubblico il 12, 13 e 14 dicembre, con il primo studio della Compagnia della Sala
Prove, con detenuti-attori e non, e la presentazione ufficiale della stagione, che proseguirà tra marzo e
aprile con La casa di Asterione, seminario nazionale di Alta Formazione dedicato a teatro e carcere rivolto a
artisti e operatori, uno spettacolo di una compagnia esterna e il secondo studio della Compagnia della Sala
Prove. Chiusura nel mese di giugno con un evento speciale tra teatro e musica con artisti esterni e lo
spettacolo finale della Compagnia della Sala Prove.

 

Condividi su: