ANIME SALVE – Rosella Postorino

Teatro Kismet il 11/04/2019 21.00

ANIME SALVE – Rosella Postorino

ANIME SALVE, Storie di donne e uomini in lotta col proprio tempo" è il titolo del ciclo di incontri curato da Nicola Lagioia, Presidente onorario dei Teatri di Bari

Ultimo incontro
11 aprile h 21.00
Rosella Postorino
I sommersi e i salvati del Terzo Reich: il caso delle assaggiatrici

Rosella Postorino nasce a Reggio Calabria nel 1978, vive e lavora a Roma. Ha esordito nella narrativa nel 2004 con il racconto In una capsula all’interno dell’antologia Ragazze che dovresti conoscere.
Nel 2007 è uscito il suo primo romanzo La stanza di sopra (Neri Pozza 2007, Premio Rapallo nella sezione Opera Prima, del Premio Città di Santa Marinella e tra i finalisti del Premio Strega.
Ha in seguito pubblicato L’estate che perdemmo Dio (Einaudi 2009, Premio Benedetto Croce, Premio speciale della giuria Cesare De Lollis),Il corpo docile(Einaudi 2013, Premio Penne), la pièce teatrale Tu (non) sei il tuo lavoro all’interno di Working for paradise (Bompiani 2009) e Il mare in salita (Laterza 2011). Ha tradotto e curato alcune opere della scrittrice Marguerite Duras.
Con il romanzo Le assaggiatrici (Feltrinelli 2018) ha vinto la 56esima edizione del Premio Campiello, il Premio Pozzale Luigi Russo, il Premio Rapallo e il Premio Vigevano Lucio Mastronardi.

Nicola Lagioia scrittore, presidente onorario di Teatri di Bari dalla fondazione del consorzio e dal 2016 è direttore del Salone Internazionale del Libro di Torino dal 2016. Ha vinto nel 2015 il Premio Strega con il libro “La ferocia”, pubblicato da Einaudi. Ha esordito con “Tre sistemi per sbarazzarsi di Tolstoj” (Minimum fax 2001), a seguire “Occidente per principianti” (Einaudi 2004), “Riportando tutto a casa” (Einaudi, 2009). Dirige “nichel”, la collana di letteratura italiana di minimum fax. È una delle voci di Pagina3, la rassegna stampa quotidiana di Radio3. È tra i fondatori del blog letterario minimaetmoralia.com È uno dei selezionatori della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Scrive per diversi giornali e riviste.

Condividi su: