Le relazioni meravigliose

nicolalagioia

a cura di Nicola Lagioia Le relazioni meravigliose

Nessun grande romanzo nasce dal niente. I libri che più amiamo sono il frutto non solo del talento ma anche della vita dei loro autori. Don Chisciotte fu concepito da Miguel De Cervantes in galera e Cime tempestose nacque dal silenzio della brughiera dello Yorkshire. Truman Capote si immerse brutalmente nella realtà per scrivere A sangue freddo e Marcel Proust si ritirò dal bel mondo parigino che fino a quel momento aveva frequentato per costruire quella magnifica cattedrale che è Alla ricerca del tempo perduto. Kurt Vonnegut non avrebbe concepito Mattatoio n.5 se non avesse assistito al bombardamento di Dresda e Céline dovette vedere tutti gli orrori della Prima guerra mondiale per scrivere Viaggio al termine della notte. Pier Paolo Pasolini si mescolava ogni notte tra i ragazzi di vita a cui avrebbe dedicato il suo primo romanzo mentre Emily Dickinson trasse da una vita in apparenza senza grandi eventi le più belle poesie dell’Ottocento americano.
Quattro scrittori contemporanei, accompagnati dal Premio Strega Nicola Lagioia, provano a raccontare tutto questo in una lettura/spettacolo di un’ora, per quattro appuntamenti al Kismet. Ognuno di loro sceglierà un autore e un titolo, e ce lo racconterà, mescolando continuamente vita e letteratura, biografico e romanzesco, finzione e realtà. Una sedia, un tavolino, un microfono, una piccola luce a squarciare il buio. Non serve altro per entrare nella vita e tra le pagine degli scrittori che abbiamo sempre amato.

Ingresso 5 euro; abbonamento 10 euro. Prenotazione consigliata allo 0805797667.

giovedì 19 gennaio h 21.00 – Teatro Kismet
Giordano Meacci 
Dylan. Bob, Dylan
“Meacci vs Dylan. Un incontro – un vero e proprio corpo a corpus, si potrebbe dire – con l’opera in versi di uno dei più grandi poeti per musica del nostro tempo (e non solo)”.

venerdì 24 febbraio h 21.00 – Teatro Kismet
Valeria Parrella 
Un amore, una relazione: Dino Buzzati, Carlo Cassola, viaggio nelle profondità dei nostri sentimenti”

Esistono due libri scritti da uomini del dopoguerra, che dialogano tra loro, sono in relazione e sono meravigliosi: Un amore di Dino Buzzati e Una relazione di Carlo Cassola. Due libri che parlano di amore e disperazione in modo diverso e parallelo, che partono profondamente maschilisti, ma d’un tratto uno dei due si libera, mentre l’altro ne resta intrappolato.

venerdì 10 marzo h 21.00 – Teatro Kismet
Elena Stancanelli
IO E’ UN ALTRO. Gli scrittori e la biografia
Se sia possibile raccontare qualcuno che non siamo noi.
M. Yourcenar, Memorie di Adriano
A. Aleksevich, Preghiera per Chernobyl
E. Carrere, Limonov

giovedì 20 aprile h 21.00 – Teatro Kismet
Nicola Lagioia
Roberto Bolaño: uno scrittore per il XXI secolo

Condividi su: