Fatti non foste a viver come bruti

Teatro Abeliano

Vito Signorile/ Roberto Ottaviano Fatti non foste a viver come bruti

voce Vito Signorile one man band Roberto Ottaviano

Capita che grandi Poeti facciano arricciare il naso a chi li “incontra” distrattamente in lettura o in ascolto. Spesso dipende dalla mancanza di passione e dunque da una cattiva lettura, di un attore in Teatro, di un insegnante a Scuola, di uno stato d’animo non predisposto, di uno studio per dovere.
Capita di riscoprirli qualche tempo dopo e capita di amarli. Incondizionatamente. Per sempre.
Non è raro il caso in cui una buona lettura o la “passione” di un insegnante, coinvolgano e moltiplichino l’interesse e la voglia di “interpretare”. Siamo tra quelli che ebbero la fortuna di incontrare insegnanti di Lettere particolarmente impegnati e brillanti “lettori” e riconosciamo che buona parte del nostro amore per questi poeti, lo dobbiamo a loro.
Vito Signorile e Roberto Ottaviano con questo percorso poetico, certamente parziale e pur tuttavia affascinante si provano ad offrire una interpretazione in cui cuore e cervello sono coprotagonisti. Lasciarsi trasportare dall’ emozione diviene la chiave per rendere unica e coinvolgente ogni singola “rappresentazione”. Le parole del Poeta, la voce e i suonDANTE .

Il recital, della durata complessiva di circa 60 minuti, comprende la lettura di Canti dell’Inferno Dantesco, Sonetti di Ugo Foscolo, Canti di Giacomo Leopardi e poesie di Giuseppe Ungaretti, Salvatore Quasimodo, Cesare Pavese e Vittorio Bodini.
A richiesta, per motivi di studio o per altre esigenze, può essere eettuata la lettura di poeti non compresi nel percorso proposto purché la richiesta sia fatta con congruo anticipo.

 

 

Tournée

 

Teatro Mercadante- Altamura

mercoledì 15 febbraio h 9.00 h 11.00

 

Cinema Teatro dei Trulli- Alberobello

giovedì 2 marzo h 9.00 h 11.00

Condividi su: